9 ragioni per cui una bellissima amicizia è meglio di una storia d’amore

Forse precipitare nella friendzone non è davvero il peggio che potesse accaderti… scopri perché

Friendzone: ecco perché non è sempre una disgrazia!

Rimanere amici o provare a stare insieme, questo è il dilemma che affligge alcune coppie di persone. Rinunciare a un bel rapporto consolidato, fatto di reciproca conoscenza, per fare un salto nel vuoto senza alcuna rassicurazione sull’esito e con il rischio di perdere per sempre l’altra persona? Alcune persone tentano la sorte, altre no, in fondo sono decisioni molto personali.

In questo post vogliamo offrire alcuni argomenti a supporto della tesi che una bella amicizia è sempre meglio di una storia d’amore (praticamente il motto dei friend-zonatori), anche per consolare tutti coloro che il tentativo l’hanno fatto, pur sapendo che sarebbe stato un buco nell’acqua.

Potete dirvi tutto senza problemi

Una volta diventati partner è veramente difficile parlarsi con la stessa sincerità che ci si poteva concedere quando si era amici: ci sono aspettative e sentimenti più forti di mezzo, e a volte la diplomazia e il compromesso si mettono di mezzo.

Vi accetta in tutte le vostre stranezze

In una storia d’amore è sempre difficile riuscire a mettersi in gioco al 100% e mostrarsi completamente a nudo. Un po’ perché volete mostrarvi al meglio e un po’ per timore di perdere l’altro. Con un vero amico tutti questi timori sono superflui.

Vi capite senza problemi

In teoria ciò succede anche quando si è insieme, ma nel caso di un’incomprensione o di un litigio le conseguenze sono molto più pesanti: un amico non è tenuto a dover interpretare tutto, ma tutte le sue intuizioni saranno gratuite e senza sforzo.

Ci sarà sempre per darvi un abbraccio

Siete stati amici per una vita, ora avete provato a stare insieme, ma all’improvviso capita un diverbio: potete essere civili e rispettosi quanto più possibile, ma probabilmente non avrete più quella persona dalla quale andare per piangere senza sosta.

Cicatrici emotive

Poniamo il caso che uno dei due migliori amici vada a vivere all’estero e quindi il rapporto si sfilacci: nonostante ciò i ricordi che conserveremo di lui rimarranno bellissimi. Non è la stessa cosa con un ex, per il quale alterneremo rimpianti e rancori, in un’altalena emotiva difficilmente gestibile.

Anche dopo una lunga assenza alla fine si farà vivo

Quando l’amicizia è davvero salda non esiste litigio, tradimento e incomprensione che reggano: prima o poi il tempo poserà il suo balsamo sulla ferita e voi due tornerete a incontrarvi. Purtroppo questa sicurezza è molto più rara nei rapporti di coppia, che a volte finiscono per una sciocchezza.

Sostegno reciproco

Essere fidanzati vuol dire ovviamente condividere un percorso insieme, il che implica anche l’aiuto vicendevole. Ma stare troppo vicini e condividere tutto a volte è il viatico per l’irritazione, la gelosia e l’invidia: l’amico disinteressato in teoria non proverà mai questi sentimenti.

Vi aiuta invece di creare problemi

Difficilmente il vostro amico vi metterà in situazioni difficili o vi imporrà di fare delle scelte dolorose, ma anzi farà di tutto per agevolarvi prestandovi supporto fisico e psicologico. Un compagno invece ha delle pretese, anche ragionevoli, e una serie di criticità con le quali dovrete fare i conti.

Mantenersi belli non è una priorità

Sarà banale ricordarlo, ma in un rapporto d’amore l’attrazione fisica è un elemento molto importante. E mantenere intatta quella scintilla iniziale, sopratutto quando passa parecchio tempo e voi non ne avete abbastanza per palestra, estetista, corsa e così via, può essere davvero impegnativo. Inutile ricordare, d’altro canto, che l’amico fedele non è particolarmente interessato a tutto ciò.

– Alessio Cappuccio

error: Content is protected !!