Crea sito

Amore maturo: quando il primo amore non viene sempre nel giusto ordine

Amore maturo, creazione di regali perfetti

Quando si raggiunge quell’età in cui i decenni hanno tracciato più storie in noi di quante potessimo contare, a volte ci vediamo come frutti maturi leggermente contusi ai bordi. Ora, non dobbiamo mai dimenticare che i frutti maturi hanno un gusto molto più dolce e piacevole, rispetto a quelli troppo verdi, troppo stretti e leggermente amari.

Le nostre esperienze non sono un peso. Al contrario, nessuno dovrebbe essere il risultato delle loro delusioni, dei loro fallimenti o anche meno delle ferite che altri hanno inflitto loro. Siamo la nostra attitudine prima che tutto abbia esperienza, mai un semplice risultato. Per questo motivo, l’amore maturo aggiunge al sentimento una dose di saggezza per essere in grado di costruire ciò che conta davvero: regali felici, regali dignitosi e appassionati in cui scoprirsi a vicenda.

Nessuno dei due membri rinuncia al proprio passato, accettano semplicemente, mentre accettano pelli nude abitate da alcune cicatrici, qualche ruga lasciata dal tempo su quei volti e in quei corpi perfettamente imperfetti dove, naturalmente, né i decenni né il delusioni. Solo il piacere del qui e ora.

Saggi artigiani d’amore

Francesco Alberoni è un noto sociologo specializzato in relazioni affettive che ci ha regalato libri così interessanti come “Enamoramiento y amor”. Secondo lui, l’essere umano non ha ancora capito quali sono i meccanismi di un amore autentico e duraturo. Molti di noi si lasciano trasportare da quel naufragio chimico che si sta innamorando, la passione, il bisogno di uno per l’altro, ma pochi arrivano a capire che, soprattutto, l’amore è saper costruire.

 L’amore non ha età, perché il cuore non ha rughe, perché l’amore è intenso e puro, è sempre giovane.

Gli amori in età matura sanno già molto bene cosa significa essere innamorati, per questo motivo, ciò che bramano in questa fase della vita è qualcosa di molto più profondo e delicato. Vogliono l’intimità, la complicità di due sguardi che sono capiti senza parole, di godere di spazi comuni rispettando l’individualità di ciascuno. Desiderano un legame forte e nobile in cui lavorare e investire ogni giorno per quell’alleanza implicita ma presente: l’amore.

Erich Fromm ha detto che l’amore è un’arte. Non solo un piacevole rapporto, quello che ci dà senza dubbio infatuazione stessa, dove difficilmente bisogno di fare nulla, solo sentire, non parlare di piombo, a respirare, sognare e farci cadere in profondi recessi del desiderio.

Amare è un’arte perché richiede uno sforzo, è come plasmare una scultura o una tela dove ogni pennellata è essenziale per conferire prospettiva, corpo e bellezza a quell’opera. L’amore maturo, ciò che accade quando abbiamo lasciato la gioventù, è molto capace di tracciare ogni movimento con sottile perfezione perché è un buon artigiano di emozioni. Perché non ha più bisogno di dimostrare nulla e sa molto bene cosa vuole.

Perché le persone autentiche costruiscono amori autentici, pieni e soddisfacenti. Non importa che il primo amore non sia arrivato nell’ordine corretto. La vita, dopo tutto, ha sempre un tocco meravigliosamente caotico, in cui non abbiamo altra scelta che lasciarci andare mentre avanziamo con speranza e con il cuore sempre acceso, sempre giovane.

error: Content is protected !!