L’amore è per i coraggiosi e tu non hai saputo rischiare…

«Non sai le volte in cui avrei voluto dimenticare; chiudere gli occhi, riaprirli e non trovarti più lì, o qui. Non sai le volte in cui mi sono ripromessa/o di non pensarti, di non cercarti, di non guardare le tue parole, i tuoi gesti, di non cercare disperatamente i tuoi occhi e invece, come di routine, ripetevo sistematicamente le mie quattro o cinque cose, un po’ come se tutto fosse un tic unico, un semplice susseguirsi di gesti e abitudini che quotidianamente mi fanno entrare nel solito vortice di pensieri. Ci sono volte in cui non ci faccio più caso, avviene tutto in maniera regolare: apro gli occhi e ti vedo, chiudo gli occhi e ti sogno, mi alzo per prendere il caffè e penso a tutti i caffè che ho bevuto senza di te e quei pochi che abbiamo bevuto insieme, prendo il treno e sei lì, seduta accanto me, come un’ombra, mi giro e mi guardi ma sei seria/o e io lo so perchè sei seria/o. E’ tutto così sistematico, ma la realtà è che mi manchi, forse non dovrei nemmeno dirtelo, ma è così ed è più forte di me. Uno ci prova a non pensare, a far finta di niente, ad andare avanti ma avanti dove? Che da quando non ci sei è tutto un susseguirsi di catastrofi dentro di me e faccio a botte con il mio cuore e i miei organi interni perchè ti proteggono quando io vorrei solo cacciarti, prenderti per mano e accompagnarti all’uscita perchè non sei carta da stracciare, non ti posso lanciare come lancio i fogli delle mie poesie venute male, io ti accompagno. Ti accompagno fuori dalla mia testa e dal mio cuore, ti accompagno come si fa con le cose preziose, mi assicuro che non ci sia troppo vento, troppa paura e ti guardo dalla finestra mentre piano, senza voltarti, ti allontani e diventi un puntino in mezzo al nulla, fino a non veder più niente, con i miei occhi fissi nel punto esatto dove sei sparita/o. La reatà è che il tempo aiuta ma non guarisce, come un fiore si posa sulle ferite aperte e cerca di renderle meno dolorose ma non le cicatrizza, ci prova ma non ci riesce. Il tempo ti trapassa e tu resti fermo, con lo sguardo perso nel vuoto, a volte per poco, altre volte è solo l’inizio di una lunga convivenza con se stessi.

L’amore è per i coraggiosi
e tu non hai saputo rischiare. »

error: Content is protected !!