Perché gli empatici si innamorano costantemente del “narcisista ferito”

Alcuni credono che una persona diventa narcisista dopo un lungo dolore, che sia stato sottoposto a un dolore inimmaginabile e, di conseguenza, ha assunto un certo insieme di comportamenti per affrontare il suo passato. Molte persone sono state oggetto di abusi e tuttavia hanno trovato la forza in se stesse per non lasciare che il loro passato dettasse il loro futuro.

La causa del narcisismo non è nota, ma ci sono molte teorie a riguardo che includono:

Adolescenza difficile

Un comportamento mal interpretato

Genetica

Abuso durante l’infanzia

La causa è molto probabilmente complessa con la possibilità che più di un fattore sia alla radice di questo disturbo.

Diamo un’occhiata a quando il narcisista “ferito” incontra una persona empatica.

Un empatico è un donatore che vuole aiutare. Assume il dolore di un altro e lo interiorizza. Le persone empatiche sono piene di compassione e credono nel bene dell’umanità. Hanno la capacità di mettersi nei panni degli altri e cercare di migliorare le cose spesso a spese del proprio benessere. D’altra parte, il narcisista è un prenditore, succhia gli altri a secco per il proprio beneficio e al diavolo le conseguenze o chi può soffrire di conseguenza (purché non siano loro). Potrebbe essere una partita fatta in cielo per il narcisista, ma è una partita fatta all’inferno per l’empatico.

Gli empatici tendono a pensare che le persone siano intrinsecamente buone e non riescono a vedere che ci sono alcune persone che non possiedono qualità come l’empatia e la gentilezza. È difficile per loro rendersi conto che alcune persone sono fuori per quello che possono ottenere assolutamente senza buone intenzioni. Non riescono a stabilire dei limiti su ciò che è accettabile e ciò che non lo è. Un narcisista coglierà questa opportunità per approfittare della sua natura gentile e indulgente. Il loro scopo sarà quello di sfruttare e manipolare l’empath con ogni mezzo necessario.

Il narcisista ha padroneggiato l’arte dell’inganno e impiegherà metodi subdoli e subdoli praticati per esercitare la propria influenza, in modo che alla fine ottengano il controllo non solo della mente dei loro bersagli, ma praticamente di ogni loro mossa. Questo tipo di abuso psicologico è un processo graduale in cui la persona presa di mira non ha assolutamente idea che tali ruote siano state messe in moto. Il loro obiettivo è stato quello di amare, aiutare e lenire il dolore che il narcisista ha convinto in modo così convincente da far parte del loro passato. Non dimentichiamo che i narcisisti sono bugiardi patologici che spesso ritengono di essere la vittima in cui è vero il contrario e sono, di fatto, i perpetratori.

Possono questi due personaggi trovare un equilibrio? Questo, temo sia altamente improbabile. Nel tempo l’obiettivo di questo insidioso abuso si logorerà. Proprio come un tappeto che calpesta costantemente, la sua “bellezza” e il tocco morbido ora sono scialbi e privi di fibre. Si stancheranno di essere incolpati di continuo quando le cose non andranno a buon fine. Saranno stufi di essere l’unico a combattere per questa relazione.

A volte questo processo richiede anni ma alla fine la maggior parte si rende conto che c’è un punto di non ritorno. È affondare o nuotare. Come capitano di una nave svolge il suo ultimo dovere assicurando la sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio prima di salvarsi, la persona che cerca la libertà garantisce la sicurezza dei propri figli e dei propri cari, prima di saltare in mare e nuotare verso la riva. Alcuni potrebbero pensare di poter rimanere a bordo e sperare che la nave rimanga a galla, ma spesso il danno è troppo severo che la navigazione verso il tramonto non è un’opzione.

https://www.liquidlives.it/quando-una-donna-forte-dice-addio-lo-dice-cosi/

Abbandonare la nave non è un fallimento. Non è una sconfitta. Sta prendendo passi positivi per superare una situazione che è diventata insostenibile. Rimanere in una relazione malsana con una personalità così tossica è paragonabile a firmare la propria condanna a morte. L’abuso psicologico porta il suo pedaggio sulla tua salute, non solo sulla tua salute mentale ma anche sulla tua salute fisica. Non è egoistico prendere il controllo delle redini e iniziare a badare a te stesso. Hai una scelta, rimanere ed essere sottoposto a qualcosa di più o darti un nuovo inizio, una nuova vita libera dai giochi mentali e dal controllo. La scelta è tua e il viaggio più avanti a volte sarà duro ma ne vale la pena. Il mare calmo non è mai stato un buon marinaio.

Per chi si occupa di familiari che mostrano questo tipo di comportamento, il consiglio degli esperti è lo stesso. Distanziati dalla personalità disfunzionale per ottenere la pace e la normalità nella tua vita.

 

Quando una donna forte dice addio, lo dice così

error: Content is protected !!