Perché l’amore è anche una scelta. Coraggiosa, ma pur sempre una scelta

Io mi arrangio quando devo appendere un quadro o fare il cambio gomme alla macchina. Se il liquido lavavetri finisce, apro il cofano e lo riempio. Se ho finito l’acqua vado al centro commerciale e compro 3 casse d’acqua. Se compro la scarpiera all’Ikea, leggo le istruzioni e me la monto. Se c’è un insetto in casa trovo il modo di buttarlo fuori. Se devo aprire un barattolo faccio leva con un coltello facendo entrare l’aria, e lo apro in un secondo.
Sono estremamente indipendente.
Sono iper gelosa della mia indipendenza.
Se decido – perché altro non è che una SCELTA – di avere un uomo, è perché quest uomo deve darmi un valore aggiunto. Non perché io ne abbia materialmente bisogno. Scelgo di avere un uomo perché ho voglia di lasciarmi andare, di sentirmi libera di essere stanca avendo la consapevolezza che di fame non muoio perché il mio uomo si preoccuperà della cena al posto mio. Scelgo di condividere il mio tempo perché esso sia migliore, se condiviso. Scelgo un uomo perché voglio sentirmi protetta pur sapendo che posso proteggermi da sola. Scelgo una persona perché è un “plus”. Perché migliora la mia vita e rende più leggero il tempo. Perché io mi amo da morire, ma questa persona mi ama un briciolo di più. Perché mi fa sentire libera di cedere e di abbandonarmi in un abbraccio che non ha il retrogusto di una pugnalata.
Perché difende la nostra dignità davanti a tutti e a tutti. Perché a parole ci so fare e so difendermi benissimo da sola, ma lui sta sempre un passo dietro di me, qualora dovessi averne bisogno. Scelgo una persona al mio fianco perché migliora la qualità del mio tempo che, se fossi da sola, sarebbe già eccellente.
Perché senza quella persona ce la farei egregiamente da sola, ma non voglio.
È molto diverso.
Perché l’amore è anche una scelta.
Coraggiosa, ma pur sempre una scelta. E nessuno sceglierebbe per sé qualcosa che non fa stare bene. Per cui se decidete di avere una persona al vostro fianco, dovete trarne beneficio.
Altrimenti si chiama “masochismo”.
È perché che l’amore é cieco vale solo all’inizio, nella fase dell’innamoramento. Svanita quella, quando di fronte vediamo esattamente quello che abbiamo, diventa una scelta.

– Isabella.

error: Content is protected !!