Se si tratta di te, mi si accelera il cuore.

Se si tratta di te, mi si accelera il cuore.
Ma io penso sempre 

sai che palle 

stare con la stessa persona 

tutta la vita e sempre 

che è sempre lei che ti sveglia

e lei che t’addormenta

che è con lei che porti a spasso il cane

e mangi il primo gelato dell’anno

e festeggi ogni compleanno

e fai jogging al parco

che è con lei che

-tutte le settimane d’ogni mese dell’anno-

esci in macchina il sabato 

e che è lei che viene con te 

ad annoiarsi a morte 

ai matrimoni e alle comunioni 

ma dai, 

mi dico, 

sai che palle 

baciare tutta la vita

la stessa persona,

solo lei

dormire insieme a lei

e tenerla sveglia a raccontarle aneddoti

e rimboccarle le coperte e riscaldarla d’abbracci quando ha freddo 

e tenerle la fronte se deve vomitare

e misurarle la febbre

e vedere sempre e solo

il suoi occhi col cielo da sfondo

e sentire solamente 

la sua voce a telefono 

e dedicare solo a lei

sempre a lei 

tutte le canzoni alla radio

sai che palle 

mi dico

mi ripeto 

e poi lo sai 

l’ho sempre pensato 

che quasi mi disgusta 

soltanto immaginare 

di vedere sempre dal balcone

arrivare lo stesso volto innocuo

che nella mia testa guarda caso

è praticamente sempre il tuo

se ci penso insomma, dico

cioè se immagino me 

tutta la vita e sempre 

con una sola persona e basta

allora non so perché 

quella persona lì sei tu. 

E da una parte 

l’idea non mi dispiace 

a me che fa schifo

solo pensare 

di toccare le stesse mani eternamente

e di sfiorare nel letto sempre gli stessi piedi freddi

forse mi andrebbe 

di condividere con te 

quel che resta di me 

e di vedere tutti i giorni

ogni giorno 

sempre e solo i tuoi capelli

il tuo modo di morderti le labbra

di imparare a memoria le tue abitudini

i giorni della settimana che più ti piace ridere 

e mi andrebbe 

di tenere solamente la tua mano

e mai quella di qualcun altro

e di tenere tra le dita i battiti del tuo cuore ogni notte 

prima di dormire 

e di chiudere i miei occhi in simbiosi coi tuoi 

e di guardare sempre te 

e solo te 

uscire in punta di piedi 

dal cancello di casa mia 

solo te 

e sempre te 

ogni mattina e ogni notte, 

che schifo a pensarci, no? 

Però chissà perché,

se si tratta di te,

mi si accelera il cuore.

error: Content is protected !!