Chi soffre, alla fine è sempre la persona che si fa il culo per far star bene gli altri

Chi soffre, alla fine è sempre la persona che si fa il culo per far star bene gli altri.

La ragazza rappresentata in questa fotografia sta piangendo, perchè sa che esistono due tipi di persone:

  • Gli altruisti, che cercano di far star bene il prossimo
  • Gli egoisti, che pensano solo al proprio benessere

Non ci vuole una matrice a doppia entrata per spiegare tutte le casistiche che si creano dall’incontro di due sole categorie di persone: è intuibile.

Putroppo, la ragazza sa anche che gli altruisti sono diventati come i panda giganti: una razza protetta dal WWF.

Io mi sento abbastanza altruista: raramente riesco a dire di no con convinzione. Spero ancora che qualcuno mi aiuti con il cuore quando io avrò bisogno di lui: putroppo, accade raramente. Per esempio, mi piacerebbe che gli amici si facessero sentire più spesso: una chiamata di pochi minuti rassenerebbe la giornata.

Lo so che a volte appaio scontroso e poco incline al dialogo: in parte è colpa della deformazione professionale, in parte è colpa della stanchezza accumulata facendomi il culo senza mai ricevere nemmeno un grazie.

Se a volte vi sembro egoista, vi chiedo scusa: sappiate che sono solo stanco.

– Matteo Poletti.

Nella vita le persone buone soffrono perché danno danno fino a svuotarsi e non ricevono niente mentre le persone cattive sono felici perché sono coloro che ricevono e non danno.

 

Magari esistesse un termometro per misurare la bontà e la cattiveria. Magari potessimo individuare l’egoismo appena inizia a manifestarsi. E magari potessimo usare questi strumenti per prendere le decisioni migliori rispetto alle persone che frequentiamo. Nonostante ciò, questo non è possibile e dobbiamo ricordare sempre la felicità e gli insegnamenti che ci vengono donati dalle persone buone, e le lezioni impartite da coloro che, in un certo momento, non si sono comportati bene con noi.

Perché, di certo, nessuno è del tutto buono o cattivo , ma tutti, a volte, sbagliamo quando decidiamo come comportarci o quali sono i sentimenti a cui dare priorità in una relazione.

Donate sorrisi a chi vi fa crescere.

Le persone buone sono quelle che emanano nobiltà , umiltà e sguardi sinceri. Sono quelle persone che ci fanno rinascere con i loro sorrisi. Non sono eccessive, ma con il proprio cuore buono riescono a riempire qualsiasi cosa.
Bisogna offrire reciprocità, attenzione e affetto a queste persone, perché è grazie ai loro sorrisi che riempiamo la nostra vita e la nostra quotidianità di sincerità e di empatia, due colonne portanti della felicità e del benessere personale .

error: Content is protected !!