Vattene a fanculo però, ti prego, torna presto.

Vattene a fanculo però, ti prego, torna presto.
Romanticismo per me è un concetto diverso, è un concetto astratto

che non ha niente a che vedere con la sdolcinatezza

con le coppie smielate che stanno a baciarsi ogni quarto d’ora

che in mezzo alla gente non smettono di tenersi la mano per far vedere agli altri che stanno insieme

che si regalano fiori ma non sanno a memoria i loro profumi,

romanticismo è molto più che festeggiare San Valentino in un qualche ristorante con un buon vino,

e non ha niente a che vedere con gli anelli, i gioielli, i regali preziosi, gli anniversari e i giuramenti

romanticismo è nei gesti

è negli sguardi

è trovarsi dopo essersi completamente persi

anche tra una folla di gente

perché​ ci si conosce a memoria

è fare i salti mortali per raggiungersi

e dirsi frasi piccole ma comunicare con gli occhi

è che tra tutta la gente che mi sta davanti tutti i giorni non c’è nessuno che possa mai davvero competere con te

è quando una persona ti sta dentro al punto tale da non avere spazio per nient’altro.

Romanticismo è che lo scrivo sopra ai muri se ti amo

e mica su uno stato di Facebook

è che stai dentro a tutte le canzoni,

romanticismo ha a che vedere col lasciare andare il superfluo

e tenere solo quello che serve

per rendere felice l’altro

romanticismo è una questione di alchimia

di sapori e mani

è prendere la macchina e correre come un pazzo

in autostrada

per raggiungere gli occhi più belli che sai

ed è non avere più paura

all’improvviso

delle conseguenze,

sai

romanticismo è questo

è rischiare

è non sapere con certezza di potercela fare

ma provare

non è scegliere un regalo per il mesiversario

è non avere limiti e nessun confine

sapere che c’è una persona nel tuo cuore che non può essere battuta mai

è vederla dovunque

è citofonarla e dirle ‘scendi che ti porto al mare

perché c’è un tramonto da guardare

perché dobbiamo festeggiare che ti amo

e non è una cosa da niente

e non serve nessun mesiversario..”

Romanticismo non ha niente a che vedere con le rose rosse

con la galanteria:

è guardare qualcuno con gli occhi pieni

con gli occhi di chi è capace

di farti sentire

realmente

pienamente

insostituibile,

romanticismo è nei gesti che non ti aspetti, in quelli inusuali ma soprattutto in quelli di tutti i giorni:

nelle mani che, mentre guidano, cercano altre mani per avere un incastro,

nelle piccole attenzioni tipo ‘hai dormito bene?’ e volerlo veramente sapere,

nelle chiamate che fai mentre sei coi tuoi amici che ti prendono per il culo e tu ridi e sei felice e te ne freghi perché stai sentendo la sua voce,

nei corpi incastrati tutto il tempo prima di correre a lavoro,

nella voce che si rompe

che si rompe se ti vedo arrivare

bello come ieri

ma per me

un po’ più di sempre,

romanticismo è non avere mai voglia di smettere

di sentirsi pazzi, irrefrenabili e stupidi, ma insieme.

error: Content is protected !!